Iscrizione al Portale Ipasvi

- La registrazione al portale determina il rilascio di una username e di una password che consentono l'accesso ai seguenti servizi:
  • Consultazione della Rassegna stampa
  • Partecipazione alla Videochat
  • Newsletter Ipasvi
- Per registrarsi è necessario essere iscritti all'Albo IPASVI
- Ti preghiamo di leggere con attenzione le "Condizioni generali del servizio"


Nome: *
Cognome: *
Qualifica:
Città: *
Codice fiscale: *
Collegio Ipasvi: *

E-Mail: *
E-Mail di conferma (ripeti): *

Scegli la tua Username: *
(Min 4, Max 20)
Scegli la tua Password: *
(Min 4, Max 20)

Codice di sicurezza: *
Digita qui il codice che vedi nell'immagine

Desideri ricevere
anche la Newsletter?

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO

Al fine di permettere la tua iscrizione ai servizi del portale della Federazione nazionale Collegi Ipasvi (di seguito servizi Ipasvi) e consentirti di accedervi, ti chiediamo di prendere visione e di accettare le seguenti condizioni generali.

Al momento dell'iscrizione ai servizi Ipasvi e della registrazione dei tuoi dati personali dovrai dichiarare di avere preso visione delle condizioni generali per l'accesso ai servizi, che ti chiediamo di accettare espressamente mediante la sottoscrizione elettronica, cliccando su "Accetto".

La dichiarazione di avere letto attentamente le condizioni generali di servizio e la loro accettazione è condizione necessaria e indispensabile per l'accesso, l'utilizzo e la fruizione dei servizi stessi offerti da Ipasvi.

Alla sottoscrizione delle condizioni generali ti sarà anche chiesto di prendere visione dell'informativa relativa al trattamento dei suoi dati personali ai sensi del Dlgs 30 giugno 2003, n. 196 (link) …. e di autorizzare il trattamento dei tuoi dati personali, liberamente forniti, per le finalità relative all'accesso ai servizi e per eventuali altre iniziative cui  potrai in seguito scegliere di aderire.

Ipasvi chiede, prima di procedere alla registrazione, di accettare le condizioni generali di servizio qui riportate e l'informativa relativa al trattamento dei dati personali forniti a Ipasvi e necessari per l'accesso ai servizi.

1. Registrazione e accettazione delle condizioni generali di servizio

1.1. L'accesso ai servizi Ipasvi è fornito dalla Federazione nazionale Collegi Ipasvi a ogni iscritto ai Collegi Ipasvi, che vi si registra.

1.2. Dopo aver completato la procedura di registrazione ed iscrizione con l'inserimento di username e della password ti verrà richiesto di fare click sul link "Accetto". Così facendo dichiari di avere attentamente letto ed espressamente accettato tutte le condizioni, i termini e le modalità di utilizzo e fruizione dei servizi e di essere a conoscenza di tutte le caratteristiche e finalità dei servizi.

1.3. Il nome utente e la password forniti sono personali e non potranno essere usati da nessun altro per accedere ai servizi Ipasvi.

1.4 L’utente registrato si impegna a conservare il nome utente e la sua password e di non permetterne a terzi l'utilizzo, né di abusare delle funzionalità del sito (sei il solo ed unico responsabile della conservazione, della riservatezza e dell'utilizzo del tuo nome utente e della tua password e, conseguentemente, rimani il solo e unico responsabile per tutti gli usi propri e/o impropri che potranno esserne fatti).

1.5. All'atto della registrazione, l’utente si impegna:
a)a fornire dati e informazioni veritiere, accurate, aggiornate e complete;
b)ad aggiornare i dati di registrazione in modo che gli stessi siano sempre veritieri, accurati, aggiornati e completi;
c)a comunicare immediatamente alla Federazione nazionale Collegi Ipasvi (Via Agostino Depretis 70 - 00184 Roma) il furto e/o smarrimento dei dati di accesso (nome utente e/o della password) e/o divulgazione non autorizzata e/o uso non autorizzato da parte di terzi dell’account e/o della password. A seguito della segnalazione la Federazione nazionale Collegi Ipasvi procederà alla disattivazione della registrazione e alla cancellazione di tutti gli eventuali contenuti. L'assenza di segnalazione e successiva disabilitazione determinerà la tua responsabilità diretta ed esclusiva per tutti gli usi e/o abusi del tuo nome utente e/o della tua password.

1.6. Potrai chiedere in qualsiasi momento la cancellazione della tua registrazione e dati inviando una comunicazione alla Federazione nazionale Collegi Ipasvi all' indirizzo di Via Agostino Depretis 70 - 00184 Roma. L'accordo con Ipasvi cesserà immediatamente dopo la ricezione della richiesta di risoluzione del presente accordo e nome utente e password saranno cancellate.

1.7. Resta inteso che Ipasvi non potrà essere in alcun caso e per alcun motivo considerata responsabile nei confronti dell'utente ovvero di terzi per l’avvenuta modifica, sospensione, interruzione e/o cessazione dei servizi.

2. Descrizione dei servizi Ipasvi

2.1. servizi Ipasvi che vengono offerti consistono nella possibilità di:
a)caricare contenuti (funzione riservata ai soli rappresentanti istituzionali dei Collegi provinciali);
b)partecipare in diretta ad eventi cross mediali;
c)partecipare a video chat;
d)partecipare ai forum;
e)partecipare a sondaggi dedicati.

2.2. L’utente è consapevole che tutte le spese relative alle apparecchiature e ai programmi software necessari per attivare e stabilire il collegamento al sito web www.ipasvi.it e tutti i costi relativi alla connessione alla rete sono di sua esclusiva competenza.

2.3. In nessun caso Ipasvi potrà essere ritenuta responsabile del mancato o inesatto adempimento da parte Sua di ogni eventuale procedura di legge o di regolamento in relazione all'accordo.

3. Regole di condotta per gli utenti dei servizi Ipasvi

3.1. E' vietato prendere qualsiasi tipo di iniziativa on line (proteste, organizzazione di petizioni, creazione di nuove pagine o forum ecc.) senza l'autorizzazione dell’amministratore del sito.

3.2. E' vietato pubblicare:
a) indirizzi e-mail privati;
b) numeri di telefono o indirizzi privati.

3.3. Ciascun utente si impegna espressamente a non inviare messaggi il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.

3.4. Sono espressamente vietati commenti aventi come contenuto:
a)Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, beffeggiatoria, sacrilega e denigratoria;
b)messaggi di razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre;
c)incitamento alla violenza e alla commissione di reati;
d)materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni;
e)messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche;
f)contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume;
g)messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche;
h)affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili;
i)materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore;
j)messaggi pubblicitari, promozionali, ‘catene di Sant’Antonio’ e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati;
k)in generale, tutto ciò che possa essere considerato come "spamming";

3.5. Nel caso in cui vengano riportati brani prelevati da siti ufficiali di informazione, quotidiani, giornali, riviste è obbligatorio citarne la fonte, sempre a patto che non vengano violate le norme sul copyright.

3.6. Non è consentito:
a)inviare messaggi che contengano insulti, offese, sia tra utenti registrati al servizio che verso altri soggetti;
b)avere atteggiamenti e/o posizione di contestazione, palesemente ostili nei confronti dei moderatori e dell'amministrazione della servizio. A questo proposito si fa presente che le decisioni dei moderatori non sono oggetto di discussione ed eventuali lamentele, critiche e chiarimenti riguardo l'attività di moderazione devono essere presentati in forma privata scrivendo all'indirizzo di Via Agostino Depretis 70 - 00184 Roma;
c)trattare argomenti ritenuti non idonei allo spirito del servizio, contrari al buon gusto o comunque in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti;
d)richiedere informazioni a fini commerciali.

3.7. Le violazioni di queste norme comporteranno la non approvazione o la rimozione dei commenti inviati dagli utenti.

3.8. In caso di comportamenti gravi o comunque recidivi, la violazione di queste norme potrà comportare la temporanea sospensione o la cancellazione dell'utente responsabile. L'utente che, più volte cancella, continui a riscriversi col solo scopo di turbare il regolare svolgimento delle attività verrà segnalato alle competenti autorità.

3.9. Si precisa, inoltre, che:
a)la Federazione nazionale Collegi Ipasvi non può in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare qualsiasi messaggio o contenuto sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del servizio, senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo;
b)ciascun utente si assume la piena responsabilità penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri messaggi e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi.

3.10. La Federazione nazionale Collegi Ipasvi si riserva anche il diritto di rivelare i dati dell'autore di un messaggio in suo possesso in caso di richiesta da parte delle autorità competenti.

3.11. Questo regolamento potrà essere modificato in qualsiasi momento e senza preavviso, sei pertanto tenuto a consultarlo periodicamente per verificare la presenza di eventuali aggiornamenti. E' in ogni caso esclusa qualsivoglia responsabilità dell’Ipasvi nei tuoi confronti relativamente a modifiche delle condizioni e termini di utilizzo e/o fruizione dei servizi.

3.12. La Federazione nazionale Collegi Ipasvi si riserva il diritto di disabilitare alla funzione di partecipazione ai servizi Ipasvi, con conseguente cancellazione del tuo account, qualora venisse a conoscenza ovvero determinasse, a suo esclusivo insindacabile giudizio, che tu abbia ovvero stia violando le prescrizioni di cui al presente accordo, nonché la normativa vigente.

4. Regole di Netiquette

4.1. La Federazione nazionale Collegi Ipasvi invita i nuovi iscritti a visitare il portale Ipasvi prima di iniziare a inviare contributi al fine di capirne le modalità di funzionamento per poterli utilizzare nel modo migliore.

4.2. L’utente è obbligato a verificare sempre il materiale che intende inviare e ad assicurarsi che quanto inviato sia conforme al regolamento dei servizi.

4.3. L'utente è invitato a scrivere un messaggio chiaro e con un titolo adeguato.

4.4. Gli utenti sono invitati a non intraprendere lunghe conversazioni se si tratta di questioni personali con altri utenti.

4.5. L'utente è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).

4.6. L'utente è invitato a non usare titoli troppo lunghi.

4.7. La Federazione nazionale Collegi Ipasvi invita al rispetto degli altri utenti che possono eventualmente avere idee configgenti.

5. Attività di moderazione e accesso ai servizi Ipasvi

5.1. La Federazione nazionale Collegi Ipasvi si riserva la facoltà di moderare i contenuti degli iscritti in tutti i loro elementi prima della pubblicazione.
Nel dettaglio, potranno essere oggetto di moderazione:
a)INFORMAZIONI PERSONALI: Nick name - Descrizione/Frase;
b)COMMENTI: Titolo – Contenuto.

5.2. L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un amministratore e dei moderatori.

E' facoltà dell'amministratore:
a)approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori;
b)cancellare i singoli commenti, messaggi;
c)sospendere o cancellare un utente;
d)modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

E' facoltà del moderatore:
a)approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori;
b)cancellare i singoli commenti, messaggi;
c)sospendere o cancellare un utente;
d)modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Concordi che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

5.3. I moderatori hanno la facoltà di modificare, nel caso lo ritengano opportuno, la classificazione dei contenuti qualora le segnalazioni dagli utenti vengano ritenuti scorretti oppure al fine di dare una più precisa connotazione editoriale del contenuto all'interno del portale.

5.4. Verranno accettati solo contenuti che risultino in linea, dal punto di vista editoriale, con i servizi Ipasvi. Saranno invece rifiutati i contenuti non in linea con le linee guida esposte all'interno del regolamento.

5.5. L'operato dei moderatori può essere giudicato solo dall'amministratore; è comunque permesso chiedere spiegazioni, non utilizzando però lo spazio pubblico dei servizi di Ipasvi ma tramite comunicazioni all'indirizzo di Via Agostino Depretis 70 - 00184 Roma. Verrà immediatamente chiuso commento o contributo avente come oggetto argomenti di contestazione in chiave polemica. Chi dovesse insistere in simile atteggiamento, verrà immediatamente allontanato dai servizi secondo l'insindacabile giudizio dell'amministratore.

5.6. E' possibile che alcuni messaggi non conformi al regolamento non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta. Sei comunque invitato a segnalare all'amministrazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo di Via Agostino Depretis 70 - 00184 Roma. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessun partecipante di contestare la decisione dell'amministrazione in caso di cancellazione di un messaggio.

6. Cessione diritti sui contenuti trasmessi

L'utente iscritto cede e trasferisce alla Federazione nazionale Collegi Ipasvi in via definitiva e a titolo gratuito, la titolarità di tutti i diritti di sfruttamento economico e commerciale relativi ai contenuti trasmessi, per l'Italia e per tutto il mondo.

7. Limitazione delle garanzie

7.1. La Federazione nazionale Collegi Ipasvi non presta alcun tipo di garanzia in merito al fatto che i servizi di Ipasvi corrispondano ai requisiti propri e/o alle aspettative dell'utente.

7.2. L'utente riconosce che l'accesso ai servizi Ipasvi, la conservazione, pubblicazione e diffusione dei contenuti inviati è fatta a proprio rischio esclusivo.

7.3. La Federazione nazionale Collegi Ipasvi inoltre, non presta alcuna garanzia nei confronti dell'utente in merito ai possibili esiti dell'uso dei servizi Ipasvi, ovvero in merito alla veridicità e/o affidabilità di ogni informazione, dato o notizia ottenuta dall'utente per il tramite dei servizi stessi.

8. Limitazione della responsabilità

8.1. L'utente prende atto e accetta che la Federazione nazionale Collegi Ipasvi non potrà in alcun caso considerarsi responsabile per qualsiasi tipo di danno, diretto o indiretto, derivante all'utente ovvero a terzi:
a)dall'uso o dalla impossibilità di utilizzare i servizi;
b)dall’eventuale modifica, sospensione ovvero interruzione dei servizi;
c)da messaggi ricevuti o transazioni eseguite dalla Federazione nazionale Collegi Ipasvi o per suo tramite;
d)da accesso non autorizzato ovvero da alterazione di trasmissioni e/o dati dell'utente, ivi incluso tra l'altro l'eventuale danno economico dallo stesso utente eventualmente subito per mancato profitto, uso, perdita di dati o di altri elementi intangibili.

8.2. L'utente, ferma restando ogni altra previsione di cui al presente accordo, riconosce e dichiara espressamente che:
a)l'uso ed utilizzo dei servizi di Ipasvi è a proprio ed esclusivo rischio e viene fornito dalla Federazione nazionale Collegi Ipasvi sul presupposto di un'assunzione esclusiva e totale di responsabilità in capo ed a carico dell'utente;
b)la Federazione nazionale Collegi Ipasvi è esonerata da ogni tipo di responsabilità e garanzia, espressa o implicita, inclusa la garanzia sulla continuità, qualità o quantità dei servizi;
c)ogni materiale scaricato o altrimenti ottenuto attraverso l'uso dei servizi verrà effettuato a scelta e a rischio dell'utente e pertanto ogni responsabilità per eventuali danni a sistemi di computer o perdite di dati risultanti dalle operazioni di caricamento e/o scaricamento di materiale ricadrà sull'utente;
d)la Federazione nazionale Collegi Ipasvi non assume alcuna responsabilità per eventuali danni, perdite di dati, informazioni, danni per ritardo o perdita di chance, inesatto o mancato reperimento di informazioni, restrizioni o perdite di accessi, difficoltà o problemi di ogni tipo, errori, uso non autorizzato durante l'accesso ai servizi ovvero relativamente alle altre forme di interazione all'interno dei servizi. L'utente è inoltre unico e diretto responsabile per il mantenimento e il salvataggio di dati ed informazioni contenuti nei servizi.

9. Dati personali

9.1. La Federazione nazionale Collegi Ipasvi tratterà i dati personali forniti dagli utenti al momento della registrazione nel pieno rispetto delle disposizioni contenute nell'art. 13 del Dlgs 196/2003 apposta in calce al presente contratto.

9.2. Tramite la sottoscrizione del presente contratto e la presa visione dell'informativa relativa al trattamento dei dati personali l'utente manifesta il proprio consenso al trattamento e alla comunicazione dei propri dati con le modalità descritte nella predetta informativa, manlevando la Federazione nazionale Collegi Ipasvi da qualsivoglia responsabilità civile, penale o amministrativa per danni che dovesse sopportare in conseguenza o connessione con il trattamento, impegnandosi verso la Federazione nazionale Collegi Ipasvi a comunicare senza ritardo ogni modifica dei dati fornitile, mediante raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata alla persona alla cui attenzione le comunicazioni vanno indirizzate ai sensi della predetta normativa.

10. Legge applicabile e Foro competente

10.1 Il presente accordo è regolato dalla legge italiana.

10.2 Per tutte le controversie che dovessero insorgere in relazione all'esecuzione o interpretazione del presente accordo sarà competente in via esclusiva il Foro di Roma.

---------------------------

Informativa ai sensi del Dlgs 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali").

Questa è un’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del Dlgs 30 giugno 2003, n. 196, agli utenti dei servizi di questo sito. L’informativa non è valida per altri siti web eventualmente consultabili dall’utente tramite i nostri link.

Il titolare del trattamento è la Federazione Nazionale dei Collegi Ipasvi, che ha sede in Roma (00184) in Via Agostino Depretis 70.

I dati personali forniti sono raccolti con modalità telematiche e trattati, anche con l'ausilio di mezzi elettronici, direttamente e/o tramite terzi delegati (società di consegna) per le finalità connesse all'esecuzione del servizio.

In ogni caso i dati personali forniti dagli utenti non verranno comunicati, diffusi o venduti a terzi.

Ai sensi dell'art. 7 del Dlgs 196/2003, l’utente ha diritto in qualsiasi momento di ottenere a cura del responsabile del trattamento informazioni sul trattamento dei suoi dati, sulle sue modalità e finalità e sulla logica ad esso applicata nonché:

1) la conferma dell'esistenza dei dati e la comunicazione degli stessi e della loro origine;

2) gli estremi identificativi del titolare e dei responsabili, nonché i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;

3) l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione dei dati;

4) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima, il blocco dei dati trattati in violazione di legge;

5) l'attestazione che le operazioni di cui ai punti 3) e 4) sono state portate a conoscenza di coloro ai quali i dati sono stati comunicati e diffusi, con l’eccezione del caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;

6) di opporsi al trattamento dei dati, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta, per motivi legittimi; al trattamento dei dati per fini di informazione commerciale o per il compimento di ricerche di mercato.


(selezionare)







Condividi su:
Iscriviti alla Newsletter

GIORNATA NAZIONALE SULLA FORMAZIONE
Feroleto Antico (CZ) 
5 novembre 2016

Sintesi, documenti e video dell'evento