IPASVI / ECM / Rivista L'Infermiere / Rivista L'Infermiere N°2 - 2017 / Marisa Cantarelli. Biografia della teorica italiana dell'assistenza infermieristica - Rivista l'Infermiere N°2
SCAFFALE

Marisa Cantarelli. Biografia della teorica italiana dell'assistenza infermieristica



Damiana Isonni
Casa editrice Ambrosiana, 2016
pagine 208 euro 25,30

Marisa Cantarelli. Biografia della teorica italiana dell'assistenza infermieristicaUna lettura emozionante per percorrere la storia di Marisa Cantarelli e attraverso la sua vita ripercorrere la storia dell’infermieristica italiana.
Prima teorica italiana dell'assistenza infermieristica, personalità autorevole e carismatica, autrice del Modello delle Prestazioni infermieristiche, Marisa Cantarelli, ha contribuito con il suo lavoro a segnare in maniera profonda gli ultimi cinquanta anni della professione infermieristica. Anni in cui sono stati raggiunti tanti traguardi e in cui si sono vissuti momenti storici, che hanno elevato gli infermieri al ruolo di professionisti della salute e portato a individuare i paradigmi teorici della disciplina infermieristica.

Una biografia, quella di Marisa Cantarelli raccontata anche attraverso le voci delle persone che con lei hanno collaborato e di coloro che sono stati suoi studenti.

Tra tutti i contributi che il testo contiene, tra cui ricordiamo quelli di Barbara Mangiacavalli – Presidente della FNC Ipasvi –, ci piace evidenziare l’emozionante passaggio della Dott.ssa Monica Casati: “… Il primissimo privilegio è l’essere stata Sua studente e, interpretandomi professionalmente come una foglia di un albero con radici, fusto e rami (in base al modello suggerito da un amico, maestro e collega – Edorardo Manzoni n.d.r. -), sicuramente posso dire di nutrire il mio quotidiano lavoro con la linfa dei miei maestri tra i quali Lei è Maestra…”.

"Io ho avuto la grande fortuna di aver scelto una professione che mi piace, che mi è sempre piaciuta, a qualsiasi livello come infermiera, come assistente sanitaria, direttrice di scuola dell'università... E questa è stata una grossa fortuna" sono le parole di Marisa Cantarelli a cui tutti gli infermieri devono un ringraziamento.

Un testo che tutti i giovani infermieri e le future generazioni dovrebbero leggere per riflettere su come la professione è cambiata e su quanto siano importanti l'impegno, la perseveranza e il contributo di ciascuno per raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi e significativi.


Rita Maricchio

Stampa
Condividi su: