FNOPI / ATTUALITÀ / Infermieri in campo con Cives

Infermieri in campo con Cives

Infermieri in campo con Cives

06/05/2016 - Pronta la campagna nazionale che promuove la salute dei cittadini, sviluppando temi utili a prevenire danni e malattie, promuovendo il benessere. E per la protezione Civile arriva la campagna "Il mio kit"

CIVES ha deciso di dare vita ad una campagna nazionale che promuova la salute dei cittadini, sviluppando quei temi utili a prevenire danni e malattie e a promuovere il benessere della società.
Secondo una indagine del CENSIS, l’infermiere è visto dalla comunità come quella figura che rasserena e che supporta la persona nel suo bisogno di cure. Ma all’infermiere è deputato anche un compito molto importante: agire sulla prevenzione per il benessere della persona.

La campagna vede impegnati insieme anche la Federazione Nazionale Collegi IPASVI e l’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione Infermieristica ENPAPI. Insieme a CIVES, i tre dei principali attori, rappresentanti della nostra professione che insieme vogliono iniziare un nuovo percorso di collaborazione per far conoscere l’infermiere al di fuori dei luoghi canonici dove viene esercitata la professione.

Con la frase che dà vita alla intera campagna “infermieri sempre in campo!”, si vuole per l’appunto evidenziare come l’infermiere può assistere qualificatamente, educare alla salute, e/o garantire l’intervento
di soccorso dopo una calamità, per far comprendere cosa sia diventato oggi l’infermiere e quale supporto sia in grado di fornire al cittadino.

Gli infermieri scendono dunque in campo, in tutto il territorio nazionale, attraverso l’opera degli volontari CIVES, per favorire uno stile di vita sano utile alla prevenzione di malattie, al fine di ridurre l’incidenza di ipertensione arteriosa e malattie cardiovascolari.

L’opuscolo qui allegato vuole essere una piccola guida al miglioramento dello stile di vita, al fine di ridurre, l’incidenza della malattia. Conservarlo e consultarlo di tanto in tanto, aiuterà il singolo cittadino e la comunità intera, a soddisfare il bisogno primario di salute.

 

“Il mio kit dell’emergenza” 

La campagna vede impegnati insieme l’Associazione Nazionale CIVES (titolare del progetto) , la Federazione Nazionale Collegi IPASVI e la Cassa  previdenziale della Libera Professione ENPAPI, tre dei principali attori,  rappresentanti della nostra professione che insieme hanno voluto iniziare un nuovo percorso di collaborazione per far conoscere l’infermiere al di fuori dei luoghi canonici dove svolge la professione; ecco dunque l’idea di coniugare la frase che dà vita alla intera campagna “gli infermieri sempre in campo!” ovvero in qualunque campo dove ci sia la necessità di una assistenza qualificata di garanzia per il cittadino soprattutto quando è colpito da  una calamità.

Il tema di  Protezione Civile dedicato ai bambini inserito a tutto tondo nella campagna è  denominato “Il mio kit d’emergenza” viene inteso, non già come una risorsa strumentale necessaria a salvare/rsi la vita,  ma come un percorso ragionato di quali presidi e di quali elementi siano utili  per organizzarlo.  Si tratta di un kit rappresentato da una scatola/sacchetto dove all’interno trovano posto tanti cartoncini su cui saranno disegnati, pescandoli da tre diversi contenitori:

“il sapere” rappresentato da schede con cui giocare, su cui sono presenti i presidi (cerotti, garzine, disinfettante, termometro,...) 

“il saper fare” schede su cui sono presenti i numeri utili, e chi chiamo in caso di necessità,…

“la conoscenza” autotutela in caso di rischio: schede che rappresentano, attraverso delle vignette, i comportamenti sbagliati e quelli corretti da tenere per ridurre il rischio dai danni provocati dalle calamità. 

Parleremo ai bambini e ai ragazzi per arrivare alle famiglie, loro saranno per noi i migliori formatori trasferendo nelle loro case il messaggio di autotutela per l’emergenza.

Alla fine oltre ai gadget della campagna, al bambino resterà la consapevolezza di aver realizzato , ragionando !, qualcosa di utile a se stesso e ai suoi cari con tanto di  rilascio del diplomino finale . 

La campagna , manifestata in queste ore anche al Capo Dipartimento della Protezione Civile Dr. Ing. Fabrizio Curcio, è stata ampiamente condivisa con il Servizio Volontariato della Protezione Civile attraverso il Dirigente Responsabile Dr. Roberto Giarola , il quale si è già espresso positivamente sull’idea progettuale , sull’ottimo lavoro della Direzione Nazionale e sui suoi contenuti. 

 


Per informazioni e adesioni: www.cives.org

Stampa
Condividi su:

11^ Conferenza Nazionale
delle Politiche
della Professione Infermieristica
Firenze 31 maggio 2019


Sintesi e documenti dell'evento