English version
IPASVI / ATTUALITA' / Il ticket “salato” del nuovo anno

Il ticket “salato” del nuovo anno

Il ticket “salato” del nuovo anno

05/01/2012 - Nel 2012 i non esenti pagheranno in media 140 euro a testa di compartecipazione alla spesa per farmaci, analisi, visite e pronto soccorso: le stime di "Quotidiano Sanità".

Nel 2012 l’importo complessivo dei ticket per le prestazioni erogate dal Servizio sanitario nazionale potrebbe raggiungere i 4,5 miliardi, una cifra che si traduce in una spesa annua media di circa 140 euro a testa per i 32,4 milioni di italiani non esenti (il 54% della popolazione). Questa, almeno, è la stima elaborata in un dossier da Quotidiano Sanità su dati Istat, Agenas, ministero della Salute e Regioni.

Ai circa 4 miliardi versati nel 2011 per farmaci, visite mediche, analisi e pronto soccorso, si aggiungeranno infatti gli introiti a regime del “super ticket” di 10 euro sulla specialistica (834 milioni), che nel 2011 è stato invece applicato solo a partire da agosto e non in tutte le Regioni, per un importo stimato in 381,5 milioni.
Nel 2012, quindi, il calcolo è che gli italiani spenderanno 1,332 miliardi di ticket sui farmaci (spesa 2011 più tasso inflazione) e 3,214 miliardi su specialistica e pronto soccorso (spesa 2011, più totale incassi del “super ticket”), per un totale di 4,546 miliardi di euro. Cosicché, quest’anno i ticket su analisi, visite e pronto soccorso costeranno ai non esenti 99 euro a testa (14 euro in più rispetto al 2011), mentre quelli sui farmaci dovrebbero restare più o meno inalterati rispetto all’anno passato (salvo l’inflazione), con un costo medio procapite di circa 41 euro.
Governo e Regioni, comunque, si stanno confrontando per valutare come rimodulare ticket ed esenzioni in vista dei prossimi aumenti stabiliti dalla manovra di luglio 2010 che prevede un aumento dei ticket pari a 2,1 miliardi, che nel 2014 porterebbe la spesa complessiva per la compartecipazione a oltre 6,6 miliardi di euro, al netto dell’inflazione, con un costo medio procapite per i non esenti attuali di 206 euro l’anno.
Stampa
Condividi su:
Formazione a distanza

Infermieri per la salute - Consigli, regole e informazioni utili al servizio del cittadino

PEC P.A.

Ministero della Salute

L'INFERMIERE - Rivista online

Linea diretta con la Presidente

Rassegna stampa