IPASVI / ATTUALITÀ / Dottorati di ricerca: al via le iscrizioni per l'Università di Roma Tor Vegata

Dottorati di ricerca: al via le iscrizioni per l'Università di Roma Tor Vegata

Dottorati di ricerca: al via le iscrizioni per l'Università di Roma Tor Vegata

01/06/2017 - ll rettore dell’Università ha firmato il bando che sarà pubblico nella sua versione integrale a partire dal 6 giugno prossimo per il  XXXIII Ciclo di Dottorato di Ricerca in "Scienze Infermieristiche e Sanità Pubblica" dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata". L'ESTRATTO DEL BANDO

XXXIII Ciclo di Dottorato di Ricerca in "Scienze Infermieristiche e Sanità Pubblica" dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata".

Il rettore dell’Università ha firmato il bando che sarà pubblico nella sua versione integrale a partire dal 6 giugno prossimo all’indirizzo web  http://dottorati.uniroma2.it/ .

Il bando prevede l’attivazione dei corsi di dottorato di ricerca in Scienze infermieristiche e Sanità pubblica nei settori scientifici disciplinari MED/45 e MED/42 per un totale di 9 posti a concorso di cui 3 con borsa di Ateneo, 1 per borsisti di stati esteri, 2 riservati a dipendenti delle pubbliche amministrazioni e 3 posti senza borsa.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 7 luglio prossimo alle ore 12.

La domanda di partecipazione al concorso può essere presentata dai candidati  italiani  o stranieri che siano in possesso di una laurea specialistica o magistrale o vecchio ordinamento conseguita in Italia o presso Università straniere e riconosciuta equivalente in Italia.

La domanda  dovrà  essere  presentata  esclusivamente on  line. La procedura on line si attiva tramite l'accesso al totem dell'Ateneo all'indirizzo: http://delphi.uniroma2.it o direttamente dai terminali self-service allestiti presso l'Ateneo. La  domanda  è da considerarsi  a  tutti gli effetti di legge come una autocertificazione dei dati anagrafici e dei titoli dichiarati. I candidati con disabilità dovranno indicare nella domanda l'ausilio necessario e la eventuale necessità di tempi  aggiuntivi  per  le prove concorsuali.

I candidati italiani dovranno versare la somma di 35,00 euro per ciascuna domanda di concorso presentata.

I candidati saranno ammessi ai corsi secondo l'ordine della graduatoria, fino alla completa copertura del numero dei posti messi a concorso. Nel caso  rinunce al dottorato o di mancata iscrizione,  prima dell'inizio del corso, subentreranno gli altri candidati idonei in ordine di graduatoria, purché abbiano presentato nei termini  previsti la domanda di subentro.

I candidati che non hanno compilato la domanda di iscrizione on line entro i termini stabiliti saranno considerati rinunciatari e i posti vacanti saranno assegnati ad altri aspiranti che abbiano presentato domanda di subentro entro i termini previsti, secondo l'ordine della graduatoria.

I dottorandi hanno l'obbligo dì frequentare corsi di dottorato e di compiere attività dì studio e di ricerca nell'ambito delle strutture indicate dal collegio dei docenti e/o dal coordinatore, li coordinatore può disporre l'esclusione dal corso, con l'eventuale decadenza dalla borsa dì studio dei dottorandi che sospendano l'attività di ricerca, di studio o la frequenza delle lezioni e/o dei seminari per un periodo superiore a trenta giorni.

Al termine del periodo di formazione, i dottorandi sono tenuti a superare un esame finale tendente a dimostrare di avere ottenuto risultati di rilevante  valore scientifico,  presentando una dissertazione scritta o  un lavoro grafico. Tali risultati vengono accertati da apposita commissione.

Per maggiori informazioni, in attesa del bando completo, si può consultare l’estratto del bando pubblicato in allegato.

 

 

Stampa
Condividi su:
Iscriviti alla Newsletter

IX CONFERENZA  DELLE POLITICHE DELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA
Bologna 
21 aprile 2017

Sintesi, documenti e video dell'evento