IPASVI / ATTUALITÀ / Abilitazione a professori di prima e seconda fascia per 14 infermieri

Abilitazione a professori di prima e seconda fascia per 14 infermieri

Abilitazione a professori di prima e seconda fascia per 14 infermieri

10/04/2017 - Nei primi quattro mesi dell’anno sono stati abilitati all’insegnamento universitario quattordici nuovi professori in Scienze infermieristiche

Nei primi quattro mesi dell’anno sono stati abilitati all’insegnamento universitario (MED45) quattordici nuovi professori in Scienze infermieristiche.

 
Hanno conseguito l’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore universitario di I fascia (ordinario): la dott.ssa Anna Maria Bagnasco, il dott. Giancarlo Cicolini, il prof. Loreto Lancia, la prof.ssa Laura Rasero, la prof.ssa Julita Sansoni, la prof.ssa Loredana Sasso e il prof. Renzo Zanotti.
 
Hanno conseguito l’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore universitario di II fascia (associato): la dott.ssa Anna Maria Bagnasco, la dott.ssa Anna Brugnolli, il dott. Gianluca Catania, il dott. Giancarlo Cicolini, il dott. Fabio D’agostino, il dott. Alberto Dal Molin, La dott.ssa Paola Ferri, il dott. Alberto Lucchini, la dott.ssa Cristina Petrucci.
 
“Tale risultato – commenta Maria Grazia De Marinis, presidente della Società Italiana di Scienze Infermieristiche e ordinario di Scienze infermieristiche al Campus biomedico di Roma - costituisce il giusto riconoscimento per l’impegno profuso nella attività scientifiche dai nostri colleghi e, allo stesso tempo, è un risultato che ci consente di continuare a sostenere con sempre maggiore determinazione la costituzione di un corpo docente che possa contare su congruo numero di professori e ricercatori per contribuire, più stabilmente ed efficacemente, al pieno sviluppo delle Scienze Infermieristiche”.
 
La Federazione nazionale porge le più sentite congratulazioni e i migliori auguri di buon lavoro ai colleghi perché sappiano valorizzare con il loro importantissimo apporto le straordinarie potenzialità della professione.
 
Stampa
Condividi su:
Iscriviti alla Newsletter